Martedì 20 ottobre 2009

Il privilegio del promissorio acquirente soccombe rispetto ai creditori ipotecari

a cura di: eDotto S.r.l.
Le Sezioni unite civili di Cassazione, con la sentenza n. 21045 del 1° ottobre 2009, hanno respinto il ricorso presentato da un uomo contro la decisione con cui i giudici di merito avevano ritenuto il privilegio speciale che aveva sul bene immobile che si era impegnato ad acquistare, di grado inferiore, in sede di riparto, rispetto a quello dell’istituto di credito che, prima della trascrizione del contratto preliminare, aveva iscritto sull’immobile stesso ipoteca a garanzia del finanziamento concesso alla societa' costruttrice.

Il ricorrente aveva stipulato un contratto preliminare di compravendita, regolarmente trascritto, con una societa' costruttrice che era poi fallita. Al momento della sottoscrizione aveva versato una caparra di cui aveva poi chiesto la restituzione al curatore del fallimento forte del privilegio speciale riconosciutogli ai sensi dell’art. 2645-bis c.c.

Secondo i giudici di legittimita', tuttavia, anche se trascritto, il contratto preliminare non da' comunque diritto al promissorio acquirente di essere soddisfatto con precedenza rispetto ai creditori ipotecari.
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 34 – Banca privilegiata se fallisce il costruttore - Busani
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali