Giovedì 11 febbraio 2010

Il Governo vara il Decreto d'urgenza. Scongiurato il pericolo della scarcerazione di massa.

a cura di: eDotto S.r.l.
Il Consiglio dei ministri, nella seduta del 10 febbraio, ha approvato, in via d'urgenza, il Decreto legge cosiddetto “antiscarcerazioni” volto, cioe', ad impedire gli effetti della sentenza di Cassazione dei giorni scorsi, la n. 4964, con la quale i giudici di legittimita', chiamati a dirimere un conflitto negativo di competenza, hanno spostato, in applicazione della Legge ex Cirielli, la competenza per i reati di mafia con pene superiori ai 24 anni dal tribunale alla corte d'assise. Senza un pronto intervento del Governo si sarebbe concretizzato il rischio di una scarcerazione di massa di molti detenuti per mafia nonche' l'azzeramento di ben 388 processi. Per la Suprema Corte e' stata una lettura obbligata basata su quanto previsto della Legge 251 del 2005 il cui legislatore, al tempo della messa a punto del testo, non avrebbe considerato l'effetto che le nuove previsioni avrebbero avuto in materia di competenza. Dal canto suo, il ministro Alfano giudica la vicenda come frutto di un errore della Corte di legittimita'.

Il testo del provvedimento approvato d'urgenza dall'esecutivo interviene su tre fronti: in primo luogo, viene introdotta una norma transitoria che pone rimedio al rischio di azzeramento dei processi e scarcerazione di massa; previsto, poi, l'incardinamento di reati di cui al 416-bis, a regime, nell'ambito della competenza dei tribunali; infine, vengono estese le competenze delle Corti di assise che saranno ora chiamate a giudicare sui delitti consumati o tentati, dal terrorismo al sequestro di persona, dalla riduzione in schiavitu' al traffico di stupefacenti.
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 17 – Si` al decreto anti-scarcerazioni - Stasio
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS