Speciale bilancio - strumenti che semplificano e organizzano il lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!
Giovedì 2 maggio 2013

Il gestore del bar che trasforma i videogiochi in slot machine risponde di frode informatica

a cura di: eDotto S.r.l.
L’elemento distintivo tra il delitto di peculato e quello di frode informatica aggravata ai danni dello Stato è simile a quello fra il delitto di peculato ed il delitto di truffa aggravata e va individuato con riferimento alle modalità del possesso del denaro o d’altra cosa mobile altrui oggetto di appropriazione.

In particolare, ricorre il reato di peculato quando il pubblico ufficiale o l’incaricato di pubblico servizio si appropri del denaro o d’altra cosa mobile altrui avendone già il possesso o comunque la disponibilità per ragione del suo ufficio o servizio mentre si ravvisa il reato di frode informatica quando il soggetto attivo, non avendo tale possesso, se lo procuri fraudolentemente, facendo ricorso ad artifici o raggiri per procurarsi un ingiusto profitto con altrui danno.

E’ quanto sottolineato dalla Seconda sezione penale di Cassazione - sentenza n. 18909 depositata il 30 aprile 2013 – nell’ambito si un procedimento penale a carico del gestore di un bar che aveva trasformato, in accordo e in concorso con il relativo concessionario, i videogiochi in slot machine. L’imputato, nel dettaglio, è stato ritenuto colpevole per frode informatica e per il più grave delitto di peculato.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS