Lunedì 3 maggio 2010

Il discrimine tra ricettazione e incauto acquisto

a cura di: eDotto S.r.l.
E' stata confermata dalla Cassazione, con sentenza n. 15119 del 2010, la condanna per ricettazione impartita dai giudici di merito nei confronti di un uomo che aveva acquistato una mountain bike col dubbio che fosse di provenienza illecita.

Mentre la difesa dell'imputato aveva impugnato la decisione di condanna rilevando l'assenza dell'intenzione specifica di commettere il reato (dolo diretto) e sostenendo come fosse, piuttosto, configurabile un incauto acquisto, punito come contravvenzione ai sensi dell'articolo 712 del Codice penale, i giudici di legittimita' hanno sottolineato come il reato di ricettazione resti integrato anche nel caso di dolo eventuale, ogni volta, cioe', che il soggetto agente si sia posto il quesito circa la legittima provenienza della cosa ed abbia consapevolmente accettato il rischio della sua illecita provenienza.

Per contro – spiega la Corte - risponde di incauto acquisto chi abbia realizzato, con colpa, la condotta ma, benche' avesse dovuto sospettare dell'illecita provenienza dell'oggetto, non si sia posto alcuna domanda.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, p. 13 - Ricettazione se l'origine e` dubbia – Pascasi
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web