Martedì 13 luglio 2010

“Ignorantia legis” non scusa neanche il cittadino extracomunitario

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di cassazione, con sentenza n. 26799 del 12 luglio 2010, ha rigettato il ricorso presentato da un cittadino extracomunitario avverso la decisione con cui la Corte d'appello di Reggio Calabria aveva emesso, nei suoi confronti, sentenza di condanna per ricettazione e commercio di cd pirata. 
L'uomo si era rivolto ai giudici di legittimita' per far valere, come esimente per i reati commessi, il fatto che non conoscesse la legge italiana, ignoranza questa che dipendeva dal suo basso livello di cultura e scolarizzazione. La Suprema corte, tuttavia, nel ribadire l'estensione anche ai cittadini extracomunitari del principio secondo cui “la legge non ammette ignoranza”, ha dichiarato inammissibile il ricorso condannando, altresi', l'immigrato al pagamento delle spese processuali e al versamento di 1000,00 euro per ammenda.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, p. 35 - Ignorare la legge non scusa l'extraUe
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web