Giovedì 1 luglio 2010

Gli insulti tramite e-mail non costituiscono molestia

a cura di: eDotto S.r.l.
La condotta di chi invii insulti tramite e-mail non integra il reato di molestie di cui all'articolo 660 del Codice penale e non e' sanzionata penalmente. 
E' quanto statuito dalla Corte di cassazione nel testo della decisione n. 24510 del 30 giugno con riferimento ad una vicenda in cui un uomo di Cassino aveva inviato ad una collega un messaggio di posta elettronica contenente “apprezzamenti gravemente lesivi della dignita' e della integrita' personale e professionale del convivente”. I giudici di merito avevano ritenuto che il fatto fosse sussumibile nella fattispecie della molestia telefonica per come sanzionata dall'articolo 660 Codice penale; quest'ultimo - secondo i giudici di prima facie - andava interpretato in maniera estensiva tale da comprendere, oltre che le classiche molestie telefoniche, tutte quelle effettuate per tramite degli “analoghi mezzi di comunicazione a distanza” comprese, quindi, anche le mail inoltrate attraverso il telefono. 
Di diverso avviso la Corte di legittimita' la quale ha spiegato che l'invio di un messaggio di posta elettronica, al pari di una lettera spedita tramite il servizio postale, “non comporta, a differenza della telefonata, nessuna immediata interazione tra il mittente e il destinatario, ne' intrusione diretta del primo nella sfera delle attivita' del secondo”. In particolare, il mezzo telefonico, rispetto alla posta elettronica, rileva proprio “per il carattere invasivo della comunicazione alla quale il destinatario non puo' sottrarsi, se non disattivando l'apparecchio telefonico, con conseguente lesione della propria liberta' di comunicazione, costituzionalmente garantita”. Ne consegue che la molestia commessa a mezzo di posta elettronica, anche se idonea a ledere la tranquillita' privata della persona destinataria, non e' punibile ai sensi dell'articolo 660 del Codice penale proprio perche' i messaggi inviati tramite e-mail non possono essere assimilati a quelli telefonici.
Fonte: http://static.ilsole24ore.com
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS