Venerdì 16 luglio 2010

Favoreggiamento dell'immigrato irregolare solo con dolo specifico

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di cassazione, con sentenza n. 27543 del 15 luglio, ha annullato, con rinvio, la sentenza con cui la Corte d'appello di Napoli aveva condannato, per favoreggiamento, un uomo che aveva subaffittato lo stabile di cui era locatario a sedici cittadini extracomunitari privi del permesso di soggiorno per la somma di cinquanta euro al mese cadauno. 
I giudici di legittimita', in particolare, hanno escluso che la condotta dell'imputato potesse configurare il reato contestato in considerazione del fatto che, nella specie, mancava il dolo specifico; “non e' sufficiente” – precisa la Corte - “che l'agente abbia favorito la permanenza nel territorio dello Stato di immigrati clandestini, mettendo a loro disposizione unita' abitative in locazione”, essendo necessario che ricorra la volonta' di trarre “un ingiusto profitto dallo stato di illegalita' dei cittadini stranieri, che si realizza quando l'agente, approfittando di tale stato, imponga condizioni particolarmente onerose ed esorbitanti dal rapporto sinallagmatico”.
Per la concretizzazione del reato di favoreggiamento della permanenza di clandestini nel territorio dello Stato, in definitiva, oltre a dover valutare l'elemento oggettivo, se cioe' la concessione in locazione a cittadini extracomunitari clandestini di locali ad uso di abitazione sia idonea ad integrare la condotta tipica del reato, occorre tenere in considerazione anche l'elemento soggettivo verificando, in concreto, “se dalla stipula del contratto si sia inteso trarre indebito vantaggio dalla condizione di illegalita' dello straniero che si trova nella posizione di contraente debole, imponendogli condizioni onerose ed esorbitanti dall'equilibrio del rapporto sinallagmatico”.
Fonte: CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA N. 27543 DEL 15 LUGLIO 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali