Venerdì 11 marzo 2011

Fatture relative ad operazioni inesistenti: confermato il piu' grave reato

a cura di: eDotto S.r.l.
Per dirsi configurato il reato di cui all'articolo 2, comma 3 del Decreto legislativo n. 74/2000 - Dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti - è da considerare determinante “l'utilizzo, ai fini della indicazione di elementi passivi fittizi, di fatture relative ad operazioni inesistenti, senza alcuna distinzione tra fatture false nella loro materialità obiettiva e fatture false solo in riferimento alle operazioni inesistenti ivi indicate”.

Sulla base di tale assunto la Corte di cassazione, con sentenza n. 9673 del 10 marzo 2011, ha respinto il ricorso di un uomo che era stato condannato nei gradi precedenti per il reato in questione in quanto aveva attribuito delle proprie fatture ad una ditta in realtà inesistente; lo stesso, per contro, si era difeso sostenendo che fosse riscontrabile, nei suoi confronti, la fattispecie di minore gravità della “Dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici” in quanto, nella specie, era riscontrabile esclusivamente una nullità materiale delle fatture.
Fonte: http://rassegnastampa.mef.gov.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali