Mercoledì 23 novembre 2011

Esercizio abusivo della professione solo se la consulenza e' esercitata in modo continuativo

a cura di: eDotto S.r.l.
Secondo i giudici della Seconda sezione penale della Cassazione – sentenza n. 42967 del 22 novembre 2011 - il reato di esercizio abusivo della professione- nel caso in esame quella di avvocato – non è configurabile se l’imputato compie esclusivamente una prestazione isolata, ad esempio una consulenza, non potendo, quest’ultima, essere considerata sintomatica di un’attività svolta in forma professionale. Ed infatti, per la configurabilità di tale reato – continua la Corte – l’attività strumentale deve essere esercitata in modo continuativo, sistematico e organizzato .

Sulla scorta di tale pronuncia la Suprema corte ha annullato, senza rinvio, la condanna per esercizio abusivo della professione impartita dai giudici di merito nei confronti di un avvocato che, dopo essere stato radiato dall’Albo professionale, aveva prestato una consulenza, isolata, in favore di un ex cliente.
Fonte: http://static.ilsole24ore.com
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report