Martedì 25 maggio 2010

Esame avvocato: vanno annullati gli scritti di chi copia e di chi fa copiare

a cura di: eDotto S.r.l.
Il Tar della Campania, con sentenza n. 7848 del 21 maggio, ha respinto il ricorso presentato da un aspirante avvocato avverso il verbale con cui lo stesso non era stato ammesso alle prove orali del concorso per l'abilitazione alla professione forense.

Il ricorrente lamentava che la sua esclusione, per asserito “plagio” della prova scritta in quanto il suo compito era pressoche' identico a quello di altri candidati, fosse illegittima in quanto non era stato effettuato, da parte della Commissione d'esame, alcun accertamento in merito a chi avesse effettivamente copiato.

I giudici amministrativi, tuttavia, non hanno ritenuto di alcun rilievo le contestazioni del candidato sottolineando come non sia necessario, ai fini della legittimita' del provvedimento di annullamento della prova scritta, che venga individuato il soggetto attivo della copiatura, in quanto “la commissione per gli esami di abilitazione all'esercizio della professione forense puo' procedere all'annullamento degli elaborati presentati da due o piu' candidati sulla base del mero accertamento della loro conformita' e senza obbligo di ulteriori indagini e motivazioni”; ed infatti – continua il Tar - “l'articolo 23, ultimo comma, del Regio decreto 22 gennaio 1934, n. 37, nella parte in cui prevede l'annullamento degli elaborati che risultino copiati, si riferisce non solo all'ipotesi che detta conformita' sia conseguente all'utilizzo di una fonte comune, ma anche al caso in cui uno dei candidati abbia consentito o anche solo tollerato che il suo elaborato fosse copiato da altri”.

Di fatto, quindi, l'accertata violazione da parte dei candidati di una regola di comportamento, ispirata proprio dall'esigenza di garantire la regolarita' e la par condicio, e' da sola “sufficiente a giustificare l'annullamento degli elaborati riscontrati conformi fra di loro, senza che la commissione debba previamente individuare la fonte utilizzata per la copiatura ovvero chi, fra i candidati, abbia autonomamente redatto l'elaborato e chi, invece, si sia limitato a copiarlo, trattandosi di circostanze ininfluenti e tali, comunque, da non giustificare distinzioni o graduazioni di responsabilita'”.
Fonte: TAR CAMPANIA – SEZIONE DI NAPOLI – SENTENZA N. 7848 DEL 21 MAGGIO 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report