Lunedì 25 ottobre 2010

E' riciclaggio la volonta' di ostacolare l'identificazione della provenienza dei beni illeciti

a cura di: eDotto S.r.l.
Riassume i tratti distintivi del reato di riciclaggio, art. 648-bis del codice penale, la seconda sezione penale della Corte di cassazione con sentenza n. 35763 del 2010. I giudici di legittimita' hanno confermato la condanna, inflitta dai giudici di merito, a due soggetti accusati di aver depositato in banca denari provenienti da attivita' illecite. Il versamento di tali somme risultava compatibile con l'attivita' illecita di traffico di stupefacenti svolto dai familiari dei due accusati.

Ricordano i magistrati della cassazione che per aversi il reato di riciclaggio non si richiede la conoscenza, da parte del soggetto attivo, dell'identita' dell'autore del reato presupposto. Pertanto non viene chiesto di provare il rapporto illecito fra gli imputati di riciclaggio ed i familiari. Fondamentale e' che vi sia consapevolezza della provenienza illecita del denaro e vi sia volontarieta' nello svolgere operazioni dirette ad ostacolare la loro identificazione.

In secondo luogo il reato di riciclaggio si connota per essere un reato di dolo generico e quindi basta la consapevolezza della provenienza delittuosa dei beni, che puo' essere data anche a mezzo di prova indiziaria purche' sia grave ed univoca.
Fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, p. 12 - Fondi sporchi anche se tracciabili - Pascasi
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web