Lunedì 28 febbraio 2011

E' inammissibile la procura alle liti firmata dal direttore generale senza rappresentanza espressa

a cura di: eDotto S.r.l.
Con sentenza n. 3848 del 2011, la Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato da una società per azioni che si era costituita in giudizio, nell'ambito di un procedimento di esecuzione immobiliare, con un atto la cui procura alle liti, ancorché autenticata dal notaio, era sottoscritta dal direttore generale senza che fosse provata la sussistenza dei poteri rappresentativi in capo a quest'ultimo soggetto.

La figura del direttore generale di una società di capitali – continua la Corte – può ritenersi titolare del potere di rappresentare l'ente verso l'esterno solamente in presenza di una specifica attribuzione da parte dello statuto o dell'organo amministrativo allo stesso, attribuzione che deve essere provata attraverso il deposito di un qualunque documento relativo all'assetto organizzativo interno del conferente nonché all'ambito ed alla consistenza delle facoltà attribuite al sottoscrittore.

Altrimenti, il potere rappresentativo del direttore generale va escluso in quanto allo stesso è riservata solo un'attività interna o esecutiva.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali