Mercoledì 6 agosto 2014

Depistaggio e inquinamento processuale: la Commissione Giustizia da’ il via libera per l’introduzione di questo reato nel codice penale

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Ad oggi, il nostro ordinamento penale non prevede il reato di "depistaggio e inquinamento processuale" ma solo una serie di altre disposizioni atte a colpire chi intralcia la giustizia indirizzando su una falsa pista le indagini penali svolte dall'autorità giudiziaria con comportamenti finalizzati ad ostacolare l’acquisizione delle prove o l’accertamento dei fatti nel processo penale (falsa testimonianza, calunnia, favoreggiamento ecc.).

La Commissione Giustizia ha preso in esame una proposta di legge (A.C. 559) che mira ad introdurre nel nostro ordinamento penale appunto questo tipo di reato: il "depistaggio e inquinamento processuale”, andando quindi a riscrivere l’art. 375 del codice penale.
Con questo tipo di reato, chi compie azioni finalizzate ad impedire, ostacolare o sviare un'indagine o un processo penale viene punito con la reclusione da 2 a 8 anni.


Fonte: http://www.gazzettaamministrativa.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS