Giovedì 13 ottobre 2011

Danno patrimoniale da lite temeraria liquidabile in via equitativa

a cura di: eDotto S.r.l.
Nelle ipotesi in cui venga riscontrata la temerarietà di una lite ai sensi dell'articolo 96 del Codice di procedura civile ma manchi la prova di conseguenti concreti e specifici danni patrimoniali, il giudice può, comunque, attribuire alla parte vittoriosa, avuto riguardo a tutti gli elementi della controversia ed anche alle spese giudiziali che concretamente competerebbero alla parte vittoriosa, il riconoscimento di un danno patrimoniale procedendo alla sua liquidazione in via equitativa.

E' il principio fissato dai giudici della Sesta sezione civile di Cassazione nel testo della sentenza n. 20995 con cui è stata ribaltata la decisione delle corti di merito che avevano escluso un risarcimento da lite temeraria sull'assunto che non era stata data l'effettiva dimostrazione della lesione subita.

Nell'escludere che tale tipo di danno sia da considerare “in re ipsa, il che sarebbe contrario alla logica della necessaria individuazione del danno come danno conseguenza”, la Corte di legittimità ha sottolineato che, comunque, subire iniziative giudiziarie o resistenze temerarie a pretese giudiziali, determina una lesione certa consistente nello “scarto” tra la liquidazione delle spese giudiziali e quanto invece normalmente riconosciuto tra cliente e difensore.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS