Lunedì 22 marzo 2010

Corte europea dei diritti dell'uomo: si' al subentro nella locazione del compagno omosessuale

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte europea dei diritti dell'uomo, con sentenza pronunciata sul ricorso 13102/02, ha condannato la Polonia per aver violato il diritto al rispetto della vita privata e familiare ed il divieto di discriminazione con riguardo alla previsione che sancisce l'impossibilita' di succedere al contratto di locazione in caso di morte del partner dello stesso sesso.

La vicenda esaminata dai giudici europei riguardava un uomo che aveva convissuto per anni col proprio compagno nella casa presa in locazione da quest'ultimo. Alla morte del partner, l'uomo aveva chiesto ai giudici nazionali, invano, di poter subentrare nel contratto. Da qui il ricorso alla Corte di Strasburgo. Quest'ultima, pur riconoscendo la facolta', per gli ordinamenti nazionali di adottare misure a tutela della famiglia tradizionale, ha altresi' affermato la necessita' che il legislatore prenda in considerazione gli sviluppi e i cambiamenti della societa', e, in particolare, il fatto che non esiste “un solo modo o una sola scelta nel modo di condurre la propria vita familiare e personale”.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, p. 8 - Anche il compagno gay subentra nella locazione - Castellaneta
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web