Venerdì 2 aprile 2010

Corte europea dei diritti dell'uomo: niente divieti sulla fecondazione eterologa

a cura di: eDotto S.r.l.
Secondo la Corte europea dei diritti dell'uomo - sentenza depositata lo scorso 1° aprile sulla causa 57813/00 - la legge nazionale austriaca sulla procreazione assistita, attraverso il divieto di ricorrere alla fecondazione eterologa in vitro, viola il diritto alla vita familiare e il diritto alla non discriminazione, per come garantiti dalla Convenzione europea.

La Corte europea era stata adita da due coppie con problemi di fertilita' per le quali la fecondazione in vitro con donazione di sperma o ovuli era l'unico modo per poter procreare. Secondo i giudici europei, il diritto al rispetto alla vita privata e familiare, per come tutelato dall'articolo 8 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo, comprende anche il diritto di rispettare la volonta' dell'individuo di diventare genitore genetico e quindi di ricorrere alla fecondazione.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, p. 29 - Fecondazione eterologa in aiuto alla famiglia - Castellaneta
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS