Venerdì 16 aprile 2010

Contratti a distanza, in caso di recesso le spese vanno a carico del fornitore

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di giustizia Ue, con sentenza pronunciata lo scorso 15 aprile sulla causa C-511/08, ha statuito che, ai sensi dell'articolo 6, numeri 1 e 2, della Direttiva 97/7/CE sulla protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza, le normative nazionali non possono consentire ai fornitori, nell’ambito di contratti conclusi a distanza, di addebitare le spese di consegna dei beni ai consumatori qualora questi esercitino il loro diritto di recesso.

La pronuncia dei giudici europei prende le mosse da una vicenda in cui un'associazione di consumatori tedesca aveva attivato un'azione inibitoria nei confronti di una societa' specializzata nella vendita per corrispondenza le cui condizioni generali di vendita prevedevano il pagamento, a carico del consumatore e a titolo di spese di consegna, di un forfait di euro 4,95 che veniva acquisito dal fornitore anche in caso di recesso.
Fonte: CORTE DI GIUSTIZIA DELLE COMUNITA' EUROPEE – CAUSA C-511/08 – SENTENZA DEL 15 APRILE 2010
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS