Mercoledì 10 luglio 2013

Consulta: legittima la soppressione del fallimento d'ufficio

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte costituzionale, con sentenza n. 184 depositata il 9 luglio 2013, ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale sollevata dal Tribunale ordinario di Milano, sezione fallimentare, con riferimento all'articolo 4 del Decreto legislativo n. 5/2006 contenente la “Riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali”, per asserita violazione degli articoli 76 e 77 della Costituzione.

La disposizione censurata dai giudici milanesi è quella che ha espunto la possibilità che il fallimento delle imprese possa essere dichiarato, oltre che a richiesta delle parti, anche “d'ufficio”; rilevato, in particolare, un asserito contrasto con la legge delega, nella quale – hanno evidenziato i giudici rimettenti - manca una esplicita previsione sull'abolizione del fallimento d'ufficio.

Diversa la lettura fornita dalla Consulta, secondo la quale con la Legge delega il Governo ha assunto il compito di procedere alla riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali, realizzando “il necessario coordinamento con le altre disposizioni vigenti”.

E il nostro ordinamento processuale civile – si legge nel testo della decisione - è, sia pure in linea tendenziale e non senza qualche eccezione, “ispirato dal principio ne procedat judex ex officio, così da escludere che in capo all'organo giudicante siano allocati anche significativi poteri di impulso processuale”.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali