Giovedì 14 marzo 2013

Confermato il sequestro della spedizione di rifiuti se la tracciabilita' e' a rischio

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di cassazione, con la sentenza n. 11837 depositata il 13 marzo 2013, ha ritenuto legittimo il sequestro preventivo disposto dal Gip del Tribunale di Ravenna su quattro containers nell’ambito di un’indagine per traffico illecito di rifiuti che vedeva coinvolta una società italiana accordatasi con due società cinesi per l'invio, in Cina, di una cospicua partita di rifiuti.

Anche se entrambe le società cinesi erano in possesso delle licenze necessarie per lo svolgimento delle attività in Cina, la società italiana non possedeva la licenza cinese (Asqiq) necessaria per la vendita diretta dei materiali di recupero sul mercato straniero. Per questo motivo era scattata la misura cautelare.

Secondo la Suprema corte, in particolare, l’illegittimità della procedura di spedizione, oltre che dall’assenza dell’autorizzazione in capo alla società italiana, discendeva anche dall’esistenza di un concreto ed attuale pericolo di aggravamento delle conseguenze del reato ipotizzato in quanto la spedizione dei containers avrebbe comportato l’interruzione della tracciabilità della merce.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS