Giovedì 1 aprile 2010

Confermata la condanna anche se la vittima dei maltrattamenti riprende la convivenza

a cura di: eDotto S.r.l.
La Cassazione, con sentenza n. 12621 del 31 marzo 2010, ha confermato la decisione di condanna per maltrattamenti in capo ad un uomo che, per gelosia ossessiva, aveva picchiato in numerosissime occasioni la ex compagna. L'imputato aveva adito la Corte di legittimita' al fine di vedersi riconoscere la scriminante prevista dall'articolo 50 del Codice penale, per consenso dell'avente diritto, sul presupposto che la compagna, dopo aver interrotto inizialmente la convivenza, l'aveva poi coscientemente ripresa. Secondo i giudici di legittimita', tuttavia, tale circostanza poteva avere una spiegazione ben diversa “da quella, logicamente insostenibile, di una rinnovata adesione ai comportamenti violenti del compagno”.

In tema di imputabilita' di chi e' accusato di maltrattamenti, - si legge nel testo della decisione “la gelosia, quale stato passionale, in soggetti normali, si manifesta come idea generica portatrice di inquietudine e non puo' ritenersi in grado ne' di diminuire, ne' tanto meno di escludere la capacita' di intendere e di volere dei soggetto, salvo che esso nasca e si sviluppi da un vero e proprio squilibrio psichico, il quale deve presupporre uno stato maniacale, delirante, o comunque provenga da un'alterazione psico-fisica consistente e tale da incidere sui processi di determinazione e di auto-inibizione”. Nel caso in esame, i giudici di merito, prima, e la Cassazione, poi, avevano ritenuto l'imputato ben capace di intendere e di volere, nonostante la gelosia ossessiva.
Fonte: ItaliaOggi, p. 20 – Sempre punito il geloso manesco - Alberici
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS