Lunedì 8 novembre 2010

Condanna per la mamma che induce il figlio minore al furto

a cura di: eDotto S.r.l.
I giudici di Cassazione, con la sentenza n. 38107 del 2010, hanno confermato la decisione con cui una madre era stata condannata per il furto aggravato perpetrato dalla figlia minore, sull'assunto che era l'imputata ad aver determinato quest'ultima a delinquere, facendo nascere in lei l'intenzione di violare la legge.
La donna si era rivolta alla Corte di legittimita' sostenendo la mancanza, nella decisione di merito, di un approfondimento istruttorio sulle ragioni per cui era stato ritenuto che la stessa avesse indotto la figlia al furto. Contestata anche l'applicazione dell'aggravante dell'aver agito con destrezza in quanto il fatto era avvenuto in un luogo – un supermercato – in cui non era difficile impossessarsi della merce.
Di contrario avviso la Suprema corte la quale, in primo luogo, ha sottolineato come, dalla ricostruzione processuale, era emerso che era stata la donna a dare il “via” alla minore per il furto. Ne conseguiva che la stessa doveva rispondere del reato commesso dal soggetto non imputabile o non punibile, in quanto persona che aveva indotto a delinquere. Il fatto, nella specie, era ancor piu' grave perche' commesso da un genitore nei confronti del figlio. 
In secondo luogo – si legge nel testo della decisione - l'aggravante dell'aver agito con “destrezza” discendeva dal fatto che, nella condotta, le donne avevano approfittato di circostanze tali da “attenuare la normale attenzione” sulla cosa.
Fonte: CORTE DI CASSAZIONE – SENTENZA N. 38107 DEL 27 OTTOBRE 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali