Mercoledì 25 settembre 2013

Concorsi UE anche in lingua italiana – Bocciato il trilinguismo (inglese francese e tedesco) ritenuto discriminatorio

a cura di: TuttoCamere.it
Il Tribunale dell'Unione europea ha annullato, in data 12 settembre 2013, la sentenza di primo grado del settembre 2010, dando così ragione all'Italia che aveva fatto ricorso contro la pratica di pubblicare i bandi di concorso soltanto in inglese, francese e tedesco, e non anche nelle altre lingue comunitarie, come previsto dalle norme UE. Il tutto senza alcuna giustificazione.
Il tribunale aveva inizialmente bocciato il ricorso italiano, ma a seguito di una sentenza della Corte di Giustizia nel novembre 2012 che aveva dato ragione all’Italia, i giudici del tribunale europeo sono ritornati sui propri passi.
Per i giudici di Lussemburgo che hanno esaminato il ricorso, la scelta di pubblicare un bando in sole tre lingue costituisce effettivamente «discriminazione basata sulla lingua».
Il caso contestato è partito nel febbraio e maggio 2007 quando vennero pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione e solo in francese, inglese e tedesco, i bandi di selezione per personale nel settore dell'informazione, della comunicazione e nei media.
In essi si chiedeva la conoscenza "approfondita" di una delle 23 lingue e la conoscenza "soddisfacente" di una tra tedesco, inglese e francese. Lingue in cui si sarebbero svolti i test di preselezione, nonché le prove scritte del concorso.
La Corte ha dato ragione all'Italia partendo da una considerazione: visto che è obbligatoria e «senza alcuna eccezione» la pubblicazione dei bandi sulla Gazzetta Ufficiale in tutte le 23 lingue ufficiali, anche quei bandi lo dovevano essere.
La Corte non ha omesso, al contempo, di sottolineare che «le conoscenze linguistiche costituiscono un elemento essenziale della carriera dei funzionari».
(Fonte: Dipartimento Politiche Europee)
Fonte: http://www.tuttocamere.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS