Lunedì 10 marzo 2014

Comunicazione tra Comuni: tutto esclusivamente in modalità telematica

a cura di: TuttoCamere.it
Dal 1° gennaio 2015:
a) le comunicazioni e le trasmissioni tra comuni di atti e di documenti previsti dai regolamenti di cui al D.P.R. n. 396/2000 e al D.Lgs. n. 223/1989, nonché dal testo unico delle leggi per la disciplina dell'elettorato attivo e per la tenuta e la revisione delle liste elettorali, di cui al D.P.R. n. 223/1976;
b) le comunicazioni inviate ai comuni dai notai ai fini delle annotazioni delle convenzioni matrimoniali a margine dell'atto di matrimonio ai sensi dell’articolo 162 del Codice Civile; saranno effettuate esclusivamente in modalità telematica in conformità alle disposizioni del codice di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82.

Lo ha stabilito il decreto interministeriale 12 febbraio 2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 46 del 25 febbraio 2014, emanato in attuazione di quanto disposto all’art. 6, comma 1, lett. a) e c), del D.L. n. 5/2012, convertito dalla L. n. 35/2012.

Nei quattro articoli che compongono il decreto si stabilisce che:
1) le comunicazione e trasmissione tra comuni di atti e documenti previsti dal testo unico delle leggi per la disciplina dell'elettorato attivo e per la revisione delle liste elettorali saranno sostituiti, al fine della trasmissione tra comuni, dal modello allegato al decreto in questione, che dovrà essere trasmesso tra i comuni mediante l'utilizzo della posta elettronica istituzionale od in cooperazione applicativa;
2) le comunicazione e trasmissione tra comuni di atti e documenti previsti dal regolamento anagrafico dovranno essere effettuate in cooperazione applicativa, ovvero mediante sistemi di posta elettronica, ai sensi dell'art. 47, comma 1, del D.Lgs. n. 82 del 2005, tra caselle di posta elettronica istituzionale;
3) le comunicazione e trasmissione tra comuni di atti e documenti previsti dal regolamento di stato civile dovranno essere effettuate mediante sistemi di posta elettronica ai sensi dell'art. 47, comma 1, del D.Lgs. n. 82 del 2005, tra caselle di posta elettronica istituzionale;
4) le comunicazione e trasmissione di atti tra notai e comuni dovranno effettuate dai notai a mezzo di posta elettronica certificata. Gli atti trasmessi unitamente alla comunicazione dovranno essere firmati digitalmente per attestarne la conformità all'originale.

Le comunicazioni e le trasmissioni di cui i punti 1), 2) e 3) sono valide qualora la provenienza delle stesse sarà verificata, ai sensi dell'art. 47, comma 2, del D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82, mediante una delle seguenti modalità:
a) sottoscrizione con firma digitale o altro tipo di firma elettronica qualificata;
b) segnatura di protocollo di cui all'art. 55 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445;
c) quando è comunque possibile accertarne la provenienza, secondo quanto previsto dalla normativa vigente o dalle regole tecniche di cui all'art. 71 del D.Lgs. n. 82 del 2005;
d) trasmissione attraverso sistemi di posta elettronica certificata di cui al D.P.R. 11 febbraio 2005, n. 68.
Per scaricare il testo del decreto clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS