Lunedì 5 luglio 2010

Competenza del giudice italiano per la separazione se il coniuge vive in Italia da piu' di 6 mesi

a cura di: eDotto S.r.l.
E’ pienamente soddisfatto il requisito della giurisdizione italiana nel caso in cui la domanda di separazione legale del matrimonio viene presentata dal soggetto che risulta abitualmente residente in Italia da un periodo superiore a sei mesi.

In questo senso la sentenza n. 15328 del 25 giugno 2010 della Corte di cassazione decidendo sul difetto di giurisdizione eccepito dal marito francese della donna, di nazionalita' italiana. L’uomo ha sostenuto che la famiglia aveva vissuto in Francia. Ma i legali della moglie hanno portato idonea documentazione che dimostra come la coppia pur vivendo sporadicamente Oltralpe, non vi ha mai preso la residenza. Inoltre la moglie risulta docente in un liceo presso Novara; e' presente copiosa corrispondenza indirizzata ai coniugi presso la residenza italiana; la coppia si e' recata presso un legale italiano per discutere della separazione.

Pertanto sussiste la competenza a decidere sulle questioni inerenti la separazione dei coniugi del giudice dello stato membro di cui l'attore sia cittadino e in cui abbia la residenza abituale almeno per sei mesi immediatamente prima della domanda ed in quanto anche luogo del concreto e continuativo svolgimento dalla vita personale e lavorativa.
Fonte: CORTE DI CASSAZIONE – SENTENZA N. 15328 DEL 25 GIUGNO 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS