Venerdì 4 novembre 2011

Cedu: il divieto di fecondazione eterologa non viola la Convenzione

a cura di: eDotto S.r.l.
Secondo la Grande Camera della Corte europea dei diritti dell'uomo - sentenza depositata il 3 novembre 2011, con riferimento al ricorso 57813/00 - la legge austriaca che impedisce la fecondazione eterologa, consentendo, per contro, quella omologa, è in linea con la Carta dei diritti fondamentali non violando, in base a quanto ex adverso sostenuto dai ricorrenti, l’articolo 14 della Convenzione contro la discriminazione e l’articolo 8 sul rispetto della vita privata e familiare.

Per i giudici europei, gli Stati contraenti possono legittimamente impedire la fecondazione in vitro non sussistendo alcun relativo diritto naturale della coppia. Tale area, tuttavia, – continua la Corte – in considerazione della continua evoluzione della legge e dei rapidi mutamenti nella scienza e nelle normative, ha sicuramente bisogno di una rivisitazione da parte degli Stati.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report