Venerdì 24 giugno 2016

Buono, per il sequestro preventivo, il verbale della Guardia di finanza

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Il provvedimento può essere adottato se gli indizi, anche se emersi da un'attività di verifica amministrativa, fanno concretamente ipotizzare la realizzazione del reato contestato.

Il sequestro preventivo di beni, in relazione al reato di dichiarazione infedele, può fondarsi anche sui dati trasfusi nel processo verbale di constatazione redatto dalla Guardia di finanza in violazione dell'articolo 220, disposizioni di attuazione del codice di procedura penale. L'eventuale inutilizzabilità, ai fini probatori, del processo verbale per violazione di detta norma di garanzia procedurale è eccezione che potrà trovare ingresso nel successivo giudizio di merito sulla fondatezza dell'accusa.

Questo il principio di diritto enunciato dalla Corte di cassazione nella sentenza 23368 del 7 giugno 2016.

Fatto
Con ordinanza, il Tribunale del riesame di Napoli confermava il decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip di Nola nei confronti di un imprenditore accusato del reato di dichiarazione infedele ex articolo 81 cpv cp, Dlgs 74/2000, articolo 4.


Fonte: http://www.fiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS