Venerdì 19 dicembre 2014

Autotutela: legittimo il rifiuto se la cartella è divenuta definitiva

a cura di: FiscoOggi
Contro il diniego dell’ufficio si può proporre impugnazione solo per dedurre eventuali profili di illegittimità del rigetto e non per contestare la fondatezza della pretesa tributaria.

Il contribuente che richiede all’amministrazione di ritirare, in via di autotutela, un avviso di accertamento divenuto definitivo, non può limitarsi a dedurre eventuali vizi dell’atto medesimo, la cui deduzione deve ritenersi definitivamente preclusa, ma deve prospettare l’esistenza di un interesse di rilevanza generale dell’Amministrazione alla rimozione dell’atto. È pertanto legittimo il rifiuto di annullare in autotutela la cartella divenuta definitiva.
Ad affermarlo la Corte di cassazione che, con l’ordinanza n. 25524 del 2 dicembre 2014, ha ribadito l’orientamento espresso in materia di impugnazione di diniego del provvedimento di autotutela.

La vicenda processuale

La controversia è stata instaurata avverso il diniego del provvedimento di sgravio, relativo a una cartella di pagamento preceduta da avvisi bonari di irregolarità, afferente a sanzioni per il ritardato versamento di Iva e carbon tax, per l’anno d’imposta 2003.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali