Mercoledì 5 marzo 2014

Attivita’ compro oro e limiti circolazione del contante ex art. 49

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, Dipartimento del Tesoro, analizza alcune ipotesi applicative dell’attività dei compro oro con riferimento ai limiti alla circolazione del contante ex art 49.
Nello specifico chiarisce che, nel caso di un soggetto che cede con un unico atto, ad un punto vendita, uno o più preziosi aventi un valore complessivo inferiore a mille euro è consentito il pagamento dell’intero importo in denaro contante.

Nel caso invece di un soggetto che cede con un unico atto, ad un punto vendita, uno o più preziosi aventi un valore complessivo superiore a mille euro, e’ consentito il pagamento dell’importo in denaro contante fino ad un importo inferiore ad euro 1000 e, per la parte eccedente, mediante assegno non trasferibile intestato al cliente e regolarmente compilato.

Infine, nel caso di un soggetto che cede presso uno dei punti vendita, anche due o più volte nell’arco della medesima settimana, preziosi aventi un valore complessivo superiore a mille euro è possibile la dazione di denaro contante?
Si, trattandosi di distinte e autonome operazioni commerciali realizzate nell’arco della settimana, non rileva il superamento complessivo dell’importo di 1000 euro, sempre che, per ogni cessione, l’importo dovuto sia inferiore a 1000 euro e sia effettuato, contestualmente, il rispettivo pagamento.


Fonte: http://www.dt.tesoro.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS