Venerdì 30 dicembre 2011

Attenti alle offese

a cura di: eDotto S.r.l.
Con sentenza n. 48553 del 28 dicembre 2011, la Corte di cassazione ha annullato, senza rinvio, la sentenza di condanna per diffamazione a mezzo stampa pronunciata dalla Corte d'appello di Salerno nei confronti di un giornalista che aveva pubblicato un articolo su di un quotidiano locale contenente offese alla reputazione di alcuni parlamentari.

Nonostante l'imputato si sia salvato dalla condanna penale in considerazione dell'intervenuta prescrizione del reato contestato, i giudici di legittimità hanno sottolineato che, per quel che riguardava il merito della vicenda, l'espressione “parassita” utilizzata dal giornalista nei confronti delle parti offese avrebbe potuto essere scriminata solo all'interno di un percorso argomentativo e come corollario di un discorso che, tuttavia, mancava del tutto nel caso esaminato.

Altra sentenza di legittimità – la n. 28813 sempre del 28 dicembre 2011 – ha avuto, invece, ad oggetto l'appellativo offensivo di “gaglioffo” utilizzato da un giudice nei confronti di Silvio Berlusconi e Angelino Alfano, appellativo ritenuto giustificativo dell'applicazione di una sanzione disciplinare in capo al magistrato.

Secondo la Suprema corte, il termine utilizzato e sanzionato dal Csm era offensivo in quanto del tutto gratuito anche se inserito in un contesto di serrata critica.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report