Martedì 20 luglio 2010

Al medico condanna per corruzione ma non per concussione

a cura di: eDotto S.r.l.
Con sentenza n. 28110 depositata il 19 luglio, la Corte di cassazione ha confermato la pronuncia con cui la Corte di appello di Napoli aveva condannato un medico oncologo per corruzione in quanto aveva ricevuto dei soldi dal padre di un bimbo malato garantendo un'assistenza personale continua ed il trasferimento presso strutture ospedaliere piu' adeguate. 
E' stato peraltro escluso che a carico del sanitario potesse configurarsi una condanna per il piu' grave reato di concussione in quanto – a detta dei giudici di legittimita' - non si era concretizzato alcuno stato di fragilita' psicologica del padre ne' alcun comportamento induttivo o costrittivo del medico. Da quanto emerso in fase istruttoria, infatti, era il padre del bimbo a versare spontaneamente le somme nelle mani del medico, il quale le riceveva “senza battere ciglio”.
Fonte: http://static.ilsole24ore.com
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web