Mercoledì 16 settembre 2009

Acquisto cd falsi: si ricade nel penale se il fine e' il commercio

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di cassazione, con la sentenza n. 35080 del 9 settembre 2009, ha accolto il ricorso presentato dalla Procura di Bergamo contro la sentenza di assoluzione pronunciata dai giudici dei gradi precedenti in favore di un uomo, imputato per il reato di ricettazione e per l'acquisto, volto al commercio, di cd falsi. Mentre il Tribunale aveva ritenuto che il fatto di specie non fosse punibile dalla legge come reato dovendosi, per contro, applicare la sola sanzione amministrativa di cui all'art. 1, comma 7 del decreto legge 35/05 - che punisce chi acquista o accetta beni oggetto presumibilmente di una violazione del diritto d'autore -, i giudici di legittimita' hanno sottolineato come l'illecito sia da considerare amministrativo solamente nel caso in cui l'acquisto o l'accettazione siano destinati all'uso personale e non nelle ipotesi, come quella di specie, in cui l'acquisto sia finalizzato al commercio.
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 35 – Sui cd falsi piu` spazio al penale - Negri
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS