Lunedì 11 novembre 2013

Accertamento presuntivo legittimo a fronte di spiegazioni insufficienti

a cura di: FiscoOggi
È il contraddittorio con l’ufficio la giusta sede per difendersi dalla pretesa fiscale e dimostrare efficacemente l’eventuale errore nell’applicazione dello strumento.

Il contribuente che vuole opporsi all’accertamento presuntivo, basato sulla constatazione di maggiori compensi che la parte dichiara di non aver mai percepito nell’anno accertato, ha il preciso onere di dimostrare e documentare che tali compensi sono stati riscossi in un periodo d’imposta differente rispetto a quello d’imputazione da parte degli uffici finanziari o provare l’esistenza di impedimenti oggettivi che non hanno consentito l’incasso tempestivo dei compensi.
Questo il principio fissato dalla Corte di cassazione, con la sentenza n. 23994 del 23 ottobre 2013.

Il fatto
La vicenda riguarda un lavoratore autonomo a cui era stato notificato un avviso di accertamento ai fini Irpef, Iva e Irap, avente a oggetto l’accertamento del maggior reddito di lavoro autonomo relativo al periodo d’imposta 1998, determinato con l’applicazione dei parametri di cui all’articolo 3, comma 181, della legge 549/1995.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS