Mercoledì 29 luglio 2009

Un "correttivo" all'anti-crisi per non sforare

a cura di: eDotto S.r.l.
Il decreto anti-crisi n. 185, del 29 novembre 2008, e' passato alla Camera con 285 voti favorevoli e 250 contrari ed e' ora atteso al Senato della Repubblica, per l’approvazione definitiva. Le correzioni al provvedimento che contiene lo scudo fiscale, la mini riforma delle pensioni pubbliche e private e la regolarizzazione selettiva delle colf, chieste sino a ieri perfino dal Capo dello Stato, convoglieranno in un “decreto correttivo”. E’ novita' dell’ultim’ora, dettata dalla decisione di maggioranza e Governo di correggere, si', le norme piu' contestate della manovra ma non attraverso la via parlamentare, che avrebbe impegnato il Senato a ridosso della pausa estiva. Sulla riforma della Corte dei conti, che e' stata avversata dagli stessi magistrati contabili (in particolare le norme che limitano i poteri per l’avvio di un’indagine) il presidente Napolitano ha mosso i suoi maggiori rilievi. Anche sulla “golden tax”, la tassa aurea di cui all'articolo 14 del decreto: le plusvalenze iscritte in bilancio derivanti dalla disponibilita' di metalli preziosi non industriali da parte di societa' ed enti sono tassate separatamente dall’imponibile complessivo. Su esse viene applicata un’imposta sostitutiva del 6 per cento, entro l’importo massimo di 300 milioni di euro; la misura si applica anche sulla disponibilita' in oro della Banca d’Italia, previo parere “non ostativo” della Banca centrale europea. Pare pero' certo che la “golden tax” non subira' cambiamenti, sebbene in una “opinione” pubblicata sul sito della Bce, a firma del presidente Jean-Claude Trichet, si dice che “il progetto pregiudica l’indipendenza finanziaria della Banca d’Italia, consentendo una diminuzione di risorse che non ha alcun rapporto con l’importo dei profitti realizzato dalla Banca d’Italia”. Una modifica tra quelle richieste (dal ministro dell’Ambiente Prestigiacomo) interessa le autorizzazioni sull’impatto ambientale per i nuovi siti per produzione di energia, prima sottratte al dicastero, ora da ripristinare. Altri interventi correttivi toccheranno pure, a sorpresa, lo scudo fiscale. Il decreto correttivo sara' approvato al Consiglio dei ministri di venerdi'. Da allora scattera' il countdown per i 60 giorni della conversione. Ma le Camere chiudono per le ferie d’agosto, cosi' il tempo per l'esame e l'approvazione sara' davvero ridotto e, a settembre, 25 giorni cadenzeranno il termine di tutto l'iter legislativo. Alessia Lupoi
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 1 – Scudo, ambiente e Corte dei conti: cambia la manovra
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web