Venerdì 27 luglio 2012

Stop ai pagamenti in contanti superiori ai 1.000 euro: l’INPS ha previsto una fase transitoria

a cura di: TuttoCamere.it
Il 1 luglio 2012 è entrato in vigore il divieto di riscuotere pagamenti in contanti superiori ai mille euro, una normativa contenuta nel decreto Salva- Italia (art. 12, D.L. n. 201/2011, converto dalla L. n. 214/2011) sulla tracciabilità dei pagamenti che diventa operativa.
La novità riguarda anche le pensioni, che non potranno più essere riscosse in contanti se di importo superiore alla soglia stabilita.
I pensionati che percepiscono un trattamento pensionistico che oltrepassa i mille euro, quindi, devono obbligatoriamente munirsi di conto corrente sul quale farsi accreditare i versamenti.
L’INPS, con messaggio del 28 giugno 2012, n. 10885, ha comunque previsto una fase transitoria che durerà tre mesi, durante la quale sarà possibile percepire la pensione anche senza essere titolari di un conto postale o bancario. Nel corso di questa fase le somme saranno versate in un conto di servizio transitorio e successivamente depositate sul nuovo conto del beneficiario, senza oneri per quest’ultimo.
Dopo il 30 settembre 2012, le somme saranno riaccreditate all’INPS, che provvederà a effettuare i versamenti nel momento in cui saranno accessibili i conti correnti dei pensionati in ritardo nell’attivazione della procedura.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web