Lunedì 20 ottobre 2008

SICUREZZA, SUPERVISIONE ASSEGNATA AL “PREPOSTO”

a cura di: eDotto S.r.l.
Il Dlgs 81/08, che contiene la normativa sulla sicurezza sul lavoro, ha finalmente valorizzato, con l’attribuzione di un compiuto spazio giuridico, la figura del preposto per la sicurezza, ruolo che da tempo era rivestito nelle Pmi ad esempio da capi-reparto e capi-ufficio ma che non aveva avuto prima d’ora una definizione e collocazione precisa. La definizione: “Persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti dei poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende all’attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa”. Gli articoli 2, 19, 56, 299 e 37, poi, ne inquadrano rispettivamente: il ruolo; i compiti; le infrazioni; le sanzioni; la previsione del “preposto di fatto”; la formazione minima. Il preposto ha un ruolo sostanzialmente esecutivo e resta sottoposto al controllo del datore.
Fonte: Il Sole – 24 Ore – Norme e tributi, p. 13 - Sicurezza, supervisione assegnata al “preposto” - Monea
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS