Mercoledì 27 aprile 2011

Si' al compenso per il professionista che svolge le attivita' “caratteristiche” della professione

a cura di: eDotto S.r.l.
Ancora una disquisizione sulle attività dei professionisti che sono da considerarsi libere e quelle che invece sono cosiddette “riservate” per gli iscritti agli Albi.

A sollevare la questione, un tributarista che ha svolto l’attività di consulenza fiscale senza appartenere ad un Ordine e a cui il cliente non voleva riconoscere la parcella richiesta perché non iscritto ad un Albo.

Il Tribunale di Belluno, con la sentenza 124, depositata lo scorso 15 marzo, è intervenuto sulla scia di una precedente sentenza della Corte di Cassazione (la n. 14058/2010), ritenendo che: “nelle materie commerciali, economiche, finanziarie e di ragioneria, le prestazioni di assistenza o consulenza aziendale non sono riservate per legge in via esclusiva ai dottori commercialisti, ai ragionieri e ai periti commerciali, non rientrando tra le attività che possono essere svolte esclusivamente da soggetti iscritti ad apposito albo professionale o provvisti di specifica abilitazione”.

Di qui, la conclusione che il professionista ha diritto al compenso per l’attività svolta, soprattutto se lo stesso è determinato in base alle tariffe Lapet (associazione di appartenenza del professionista).
Fonte: http://www.anclsu.com
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report