Lunedì 29 luglio 2013

Scuola: la Corte di Giustizia Europea decidera' in merito alla reiterazione dei contratti a tempo oltre i 36 mesi

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
La Corte Costituzionale, con l'ordinanza n. 207 del 2013, ha disposto di rinviare alla Corte di giustizia dell’Unione Europea la questione della stabilizzazione dei precari della scuola, e della compatibilità della normativa italiana con la direttiva comunitaria relativamente alla reiterazione dei contratti a tempo determinato oltre i 36 mesi, e assenza di risarcimento del danno, per docenti e ATA della scuola.

La Corte, demandando la questione alla Corte di giustizia europea, ha voluto sottolineare la violazione della direttiva comunitaria 1999/70/CE da parte dello Stato italiano che, per decenni, ha sfruttato il lavoro di migliaia di lavoratori della scuola ricorrendo a contratti a tempo determinato per coprire buchi di organico, nonostante i posti liberi, e costringendoli quindi a condizioni di incertezza.

La Corte di giustizia europea dovra' quindi verificare la compatibilità della normativa italiana con quella europea, in riferimento alla clausola 5, punto 1 dell'Accordo quadro sul lavoro a tempo determinato, allegato alla Direttiva del Consiglio n. 1999/70/CE, che vieta la reiterazione dei contratti a tempo determinato oltre 36 mesi su posto liberi.
I precari che hanno presentato ricorso attendono quindi che la Corte di Giustizia Europea si pronunci in merito.


Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web