Mercoledì 2 giugno 2010

Ritocchi al Dl 78/2010 possibili fino alla conversione in legge

a cura di: eDotto S.r.l.
C’e' fermento tra le Casse di previdenza dei professionisti per l’inclusione nella Manovra correttiva. La previsione parla di una buona meta' degli amministratori destinata ad lasciare il posto nel Cda.

Secondo gli interessati i tagli pongono a rischio la virtuosa gestione dei risparmi degli iscritti. A tal proposito rappresentanti delle categorie ribadiscono che non si possono chiedere dei sacrifici a dei soggetti che non contribuiscono alla spesa dello stato e che per un errore formale sono considerati alla stregua di enti pubblici: “Piuttosto – afferma Antonio Pastore, vicepresidente Adepp - restituiamo allo stato le chiavi delle casse, debito compreso. Non e' la nostra volonta' ritornare nel pubblico, ma senza l'esclusione del comparto dalle misure correttive non ci sarebbe altra strada da imboccare. Tanto sono inapplicabili i tagli al nostro settore”.

Maurizio de Tilla, con una lettera al presidente Berlusconi, ricorda che l'Adepp, e tutti gli enti associati, da tempo hanno impugnato l'elenco delle amministrazioni pubbliche, come formulato dall'Istat, che ricomprende anche le casse di previdenza privata. E fa notare che, per espressa previsione di legge (art. 1, comma 3, dlgs 509/94) le Casse citate non possono fruire di finanziamenti pubblici o altri ausili pubblici di carattere finanziario, pertanto non incidono in modo assoluto sulla spesa dell’Erario. In base a cio' de Tilla chiede che il decreto legge 78/2010 venga modificato con la previsione espressa che le casse di previdenza privata, di cui al dlgs 509/94 e al dlgs 103/96, siano rimossi dall’elenco dei destinatari delle misure di contenimento della spesa pubblica.

Nell’ambito delle pensioni la finestra mobile non tocca chi matura i requisiti di vecchiaia e anzianita' maturati entro il 31 dicembre 2010, per cui valgono le vecchie finestre ed i vecchi requisiti. Rispetto al pregresso: risultano penalizzate le pensioni di vecchiaia; i lavoratori autonomi subiscono un allungamento piu' consistente, che puo' arrivare fino a 12 mesi di attesa in piu'; per i dipendenti la maggior attesa registra 9 mesi in piu'.
Fonte: ItaliaOggi, p. 28 – Lo tsunami si abbatte sulle casse – a cura di Marino
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS