Attivazione Siti Web per Professionisti - commercialisti, legali, consulenti del lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!
Lunedì 14 maggio 2012

QuickBilan2012: guida alla costruzione del bilancio 2011.

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

QuickBilan e' un applicativo interamente sviluppato in MSExcel® per determinare in modo semplice, veloce, ma anche rigoroso e preciso, il risultato civilistico e fiscale di fine anno di un’azienda (con possibilita' di scelta fra ditta individuale, societa' di persone, societa' di capitali, in regime di trasparenza o meno), partendo da un bilancio consuntivo di verifica. Lo strumento, particolarmente evoluto ed automatizzato, in modo da limitare al massimo la necessita' di inserimento di dati da parte dell’utente (non si puo' sbagliare: solo le celle di colore azzurro sono ad inserimento libero e sprotetto), si rivela essere una completa e potente “cassetta degli attrezzi” per il professionista (consulente dell’azienda, analista o anche sindaco della stessa). Consulta la presentazione in PDF (documento correlato).

In attesa che le software-houses rilascino le versioni definitive dei propri programmi (il che avviene di norma a bilanci gia' approvati!), e' cosi' possibile procedere con sicurezza alla chiusura dei conti annuali dei propri clienti, fornendo fra l’altro ai componenti dello Studio un metodo di lavoro testato, guidato e sempre controllabile (tutte le formule ed i collegamenti sono in chiaro, assicurando cosi' una perfetta intelligibilita').

Molteplici sono le utilita' offerte, fra loro perfettamente integrate: dal calcolo dell’accantonamento fiscale al fondo svalutazione crediti, alla verifica di operativita' (con doppio test: sia di comparazione dei ricavi figurativi con i ricavi medi effettivi sia delle perdite fiscali sistemiche); dal calcolo delle manutenzione eccedenti il 5% al calcolo delle spese generali indeducibili ex art. 109 TUIR; dall’articolato trattamento delle spese di rappresentanza, reso qui oltremodo semplice, alla gestione automatizzata del quadro EC; dal calcolo degli interessi passivi indeducibili in base al ROL aziendale, con gestione tanto delle eccedenze rivenienti da esercizi pregressi quanto di quelle riportabili a nuovo, alla gestione delle variazioni fiscali in aumento e in diminuzione (con riferimento ai righi del Modello Unico SC). La scheda dedicata all’IRAP simula addirittura gli effetti introdotti dal recente decreto “Salva Italia”, anticipando lo scenario 2012. La scheda di calcolo dell’”ACE-Aiuto alla Crescita Economica” recepisce una delle tante novita' del DL 201/2011, fornendo un risultato che viene in automatico recepito ai fini della determinazione della base imponibile IRES 2011. Un’assoluta “chicca” dell’applicativo e' poi la gestione completamente automatizzata (sic!) delle scritture contabili derivanti dalla rilevazione della fiscalita' differita ed anticipata (autentico “incubo” di molti operatori), con ricalcolo in tempo reale del risultato civilistico e predisposizione altrettanto automatica del prospetto da inserire (con semplice comando di “copia e incolla”) al punto 14 della Nota Integrativa. 
Le imposte da versare, sia a titolo di saldo sia a titolo di acconto, sono proposte sotto forma di calendario da sottoporre al Cliente, con tanto di piano di rateazione. Non mancano prospetti rivelatisi di estrema utilita' nella pratica professionale, come quello che permette di monitorare automaticamente il superamento dei limiti parametrici ai fini dell’obbligo di redazione del bilancio in forma estesa, della tenuta della contabilita' di magazzino, dell’adozione del collegio sindacale, della redazione del bilancio consolidato.
La scheda “Prospetto finale” permette, non ultimo, di simulare, operando su un semplice cursore, gli effetti di variazioni nella valutazione di grandezze economiche (come per per esempio le giacenze di magazzino); grafici a colori offrono tempestivamente all’utente il monitoraggio del rapporto EBITDA-interessi passivi, della coerenza dell’andamento del costo del venduto rapportato al fatturato, del livello di patrimonializzazione aziendale, allertando il compilatore laddove scattino gli obblighi di intervento sul capitale sociale in conseguenza di perdite. Una “griglia di controllo degli scostamenti” offre una simpatica comparazione (con ricorso a “faccette” ...felici o tristi) degli indicatori piu' significativi movimentati anno su anno.
Impareggiabile e' l’utilizzo di questo straordinario ed unico strumento per le analisi di sensitivita' del tipo “what if” (=cosa succede se?), permettendo di simulare con massima rapidita' l’impatto sul bilancio aziendale di molteplici variabili. E per tutto questo... e' davvero sufficiente partire dall’inserimento delle sole macro-voci del conto economico consuntivo secondo lo schema di IV Direttiva Cee. Inserendo quindi le informazioni aggiuntive aventi rilevanza fiscale, in pochi minuti si puo' pervenire alla chiusura, in modo semplice e sereno, di un bilancio avente livelli di difficolta' gestionale altrimenti anche molto complessi.
Non a caso lo Studio che ha realizzato e arricchito lo strumento qui proposto, anno dopo anno (la prima edizione risale ad oltre 15 anni fa), lo ha inserito all’interno delle proprie procedure del Sistema di Qualita' UNI EN ISO 9001:2008. E non a caso questo stesso strumento e' utilizzato oggi da un numero crescente di Studi professionali, che ne hanno colto la straordinaria valenza competitiva, ritenendolo di fatto sempre piu' insostituibile. 

Buon lavoro ma, soprattutto, ...buon divertimento!

 


Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web