Martedì 7 agosto 2012

Processo civile e processo penale autonomi e separati

a cura di: eDotto S.r.l.
Nell’ordinamento processuale vigente, la disciplina dei rapporti tra il processo civile e quello penale non s’ispira più al principio di unità della giurisdizione, ma a quello dell’autonomia e separazione dei due processi e dell’attribuzione a ciascun giudice di una piena cognizione in ordine alle questioni giuridiche o di fatto rilevanti ai fini della propria decisione.

Ne discende la necessità che il processo civile prosegua parallelamente a quello penale, senza alcuna influenza del secondo sul primo; l’obbligo del giudice civile di procedere autonomamente all’accertamento dei fatti, inoltre, induce ad attribuire carattere eccezionale alla disciplina adottata dall’articolo 75 del Codice di procedura civile - che consente il trasferimento nel processo penale dell’azione esercitata dinanzi al giudice civile fino a che in sede civile non sia stata pronunciata una sentenza di merito – “la quale costituisce pertanto l’unico strumento preventivo di coordinamento tra il processo civile e quello penale, esaurendo ogni possibile ipotesi di sospensione del giudizio civile per pregiudizialità”.

E’ quanto ricordato dalla Corte di cassazione nel testo dell’ordinanza n. 13828 depositata il 1° agosto 2012.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report