Venerdì 16 maggio 2014

Pos per i professionisti: il TAR respinge il ricorso degli Architetti. Confermato l’obbligo dal prossimo 30 giugno

a cura di: TuttoCamere.it
Non viola alcun parametro di legittimità né evidenzia eccessi di potere tali da giustificare la sua sospensione in via cautelare la norma che obbliga i professionisti e le imprese a consentire i pagamenti con il bancomat per importi al di sopra dei 30 euro.
E’ confermato, pertanto, l’obbligo, per i soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, di accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito, in base a quanto disposto dal Decreto Ministeriale 24 gennaio 2014.

Il TAR del Lazio, con l’Ordinanza n. 1932, depositata il 30 aprile 2014, ha così respinto l’istanza cautelare richiesta dal Consiglio nazionale degli Architetti, con l’intervento del Consiglio nazionale degli Ingegneri, che riteneva la norma introdotta dal legislatore “inutile e costosa” stante che il suo scopo primario, quello di contrastare elusione ed evasione, può essere raggiunto attraverso pagamenti tracciati (bonifico o assegni) senza obbligare i professionisti ad attivare POS costosi da installare e utilizzare.
Per i giudici del TAR il decreto sul POS (Point of sale) non è illegittimo “né sotto il profilo della violazione di legge né sotto quello dell'eccesso del potere”.

Ricordiamo che il Decreto interministeriale del 24 gennaio 2014, emanato in attuazione dell’art. 15, comma 5, D.L. 18 ottobre 2012 n. 179, convertito dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, ha previsto:
  • l’obbligo di accettare pagamenti attraverso carte di debito da parte delle imprese e dei professionisti, per l’acquisto di prodotti o la prestazione di servizi anche professionali;
  • un termine di decorrenza differenziato in relazione a distinte classi di imprese e professionisti (obbligo immediato per imprese e professionisti il cui fatturato, nell’anno precedente a quello nel corso del quale è stato effettuato il pagamento, sia stato superiore ai duecentomila euro; obbligo differito al 30 giugno 2014 per tutti gli altri operatori);
  • l’importo minimo dei pagamenti (30 euro) ai quali si applica la nuova disposizione di legge.

Per scaricare il testo dell’Ordinanza del TAR clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS