Venerdì 2 settembre 2011

Ok al Decreto legislativo sulla semplificazione dei riti civili

a cura di: eDotto S.r.l.
Il Governo ha approvato in via definitiva ieri, 1° settembre, il Decreto legislativo sulla riduzione e semplificazione dei procedimenti civili di cognizione, con riconduzione dei preesistenti 33 modelli ai tre previsti dallo stesso Codice di procedura civile, quali rito lavoro, rito sommario di cognizione e rito ordinario di cognizione. Si attende, ora, la pubblicazione del Decreto sulla Gazzetta Ufficiale.

Il Guardasigilli, Francesco Nitto Palma, ha annunciato, altresì, la messa a punto di un altro Disegno di legge destinato a gestire il regime transitorio con norme – spiega il ministro - “che devono assistere la definizione dei processi pendenti, in modo da poter mandare a regime quanto prima l'attuale normativa”.

La riconduzione dei riti ai tre modelli processuali sopra citati comporta alcune significative novità; a titolo esemplificativo, si segnala che le opposizioni a verbale di accertamento di violazione del Codice della strada, in considerazione della loro riconduzione al rito lavoro, dovranno proporsi entro trenta giorni dalla data di contestazione della violazione o di notificazione del verbale di accertamento, con notevole accorciamento dei tempi rispetto ai sessanta giorni previsti dal Codice stradale.

Nel frattempo, il Consiglio nazionale forense ha reso noto il proprio apprezzamento nei confronti delle nuove regole di semplificazione dei riti.
Fonte: http://www.governo.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report