Giovedì 30 settembre 2010

Niente insulti al dipendente suscettibile ai rimproveri

a cura di: eDotto S.r.l.
E' stata confermata, da parte dei giudici di Cassazione – sentenza n. 35099 del 29 settembre 2010 – la decisione di condanna per ingiuria impartita dai giudici di prime cure nei confronti di un datore di lavoro che, dopo aver ripreso una dipendente per il suo scarso rendimento, aveva appellato quest'ultima come “str.....” in quanto la stessa se l'era presa del rimprovero subito. 
La difesa dell'imputato mirava a minimizzare l'accaduto assumendo che l'espressione utilizzata dal datore romano era ormai di uso comune e, nella specie, era consistita in una forma di linguaggio “bonaria, rassicurante e non offensiva” attraverso cui il datore aveva invitato la dipendente a non prendersela. 
Diversa l'interpretazione dei giudici di legittimita', secondo cui il datore aveva criticato la suscettibilita' della donna utilizzando un termine che attribuisce al destinatario la qualifica di persona meritevole di disprezzo e disistima; inoltre, anche il contesto in cui il tutto era avvenuto non attenuava la carica offensiva dell'espressione. Per i giudici della Quinta sezione penale, infatti, il datore aveva agito nella consapevolezza di recare offesa e danno alla dipendente proprio per il mancato gradimento del precedente rimprovero.
Fonte: CORTE DI CASSAZIONE – SENTENZA N. 35099 DEL 29 SETTEMBRE 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report