Lunedì 16 novembre 2009

Lo scudo fiscale non puo' essere utilizzato a sfavore del contribuente

a cura di: eDotto S.r.l.
Coloro che aderiscono allo “scudo fiscale” si mettono al riparo da accertamenti sintetici o da redditometro per gli anni avvenire. Le somme scudate che rientrano in Italia, tramite dichiarazione riservata, generano una ricchezza che potra' essere spesa nei periodi successivi al rientro, ma su cui cala una sorta di protezione. L’art. 14, comma 1, lett. a), del D.L. n. 350/2001 stabilisce che in caso di utilizzo dello scudo fiscale e' precluso, nei confronti del dichiarante e dei soggetti solidalmente obbligati, ogni accertamento tributario e contributivo per i periodi d’imposta per i quali non e' ancora decorso il termine per l’azione di accertamento, limitatamente agli imponibili rappresentati dalle somme o dalle altre attivita' costituite all’estero e oggetto di rimpatrio. L’Agenzia delle Entrate ha, poi, ribadito che l’inibizione degli accertamenti vale sia per le attivita' esportate dall’Italia che per quelle comunque costituite direttamente al di fuori del territorio dello Stato, a fronte, ad esempio, del conseguimento di un reddito erogato all’estero. Tuttavia, e' bene sottolineare che lo scudo–ter non deve essere considerato tecnicamente come un condono, per cui chi vi aderisce sara' messo al riparo dagli accertamenti del Fisco “limitatamente agli imponibili rappresentati dalle somme o dalle altre attivita'” rimpatriate o regolarizzate. Cio' vuol dire, che la copertura riguarda le sole ipotesi astrattamente collegabili alle attivita' scudate, mentre non si genera un’indistinta protezione dall’azione di accertamento in misura pari agli importi oggetto di emersione. Pertanto, escludendo il fatto che lo scudo fiscale sia un condono e ricordando, invece, che gli accertamenti sintetici o da redditometro si muovono da un procedimento “inverso”- cioe' che muove dalla spesa - e' possibile concludere che la copertura dell’emersione ai fini di tali tipi di accertamento non potra' che riguardare le annualita' se non altro successive al 2008.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 5 – Sul redditometro lo scudo fiscale guarda al futuro – Deotto

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali