Mercoledì 11 novembre 2009

Le funzionalita' della Pec

a cura di: eDotto S.r.l.
L'imminente entrata in vigore dell'obbligo, per i professionisti, di dotarsi di una casella di Posta Elettronica Certificata (Pec), ai sensi quanto previsto dall’Art. 16 del DL 185/2008 convertito con Legge 2/2009, impone un ragguaglio circa la funzionalita' di questo nuovo strumento. La Posta Elettronica Certificata e' un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica ordinaria che presenta, in aggiunta, alcune caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione, in modo tale che i messaggi inviati diventino opponibili a terzi. L'utilizzo della PEC, ormai obbligatorio per diversi settori (pubblica amministrazione e a breve anche l'ambito societario), permette di sostituire la raccomandata e il fax con un notevole vantaggio in termini di tempo, risparmio di carta, facilita' d’uso, sicurezza, certificazione dell’invio, della consegna, del contenuto della trasmissione. Alla Pec e' infatti conferito un valore legale che consente al professionista di provare l'avvenuta ricezione del messaggio da parte del destinatario. Il messaggio inviato, in particolare, viene consegnato e memorizzato nel server del gestore della casella elettronica, divenendo, cosi', sempre rintracciabile. In funzione della scadenza del 29 novembre, i vari Ordini professionali hanno stipulato convenzioni ed accordi con i gestori abilitati al fine di garantire la proposta del servizio agli iscritti. Al tema e' dedicato il convegno di Roma, organizzato dal Cup per l’11 novembre 2009 (ore 10), dal titolo “Pec: un’opportunita' per il sistema Paese”, che vede la partecipazione, tra gli altri, della presidente del Cup e del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro, Marina Calderone, del ministro della Funzione pubblica, Brunetta, del direttore centrale della direzione servizi ai contribuenti Entrate, Polito, e dei presidenti di Inps, Inail. Durante il convegno uno spazio sara' riservato alla tavola rotonda su pec e professionisti.

La nuova modalita' di comunicazione non trova impreparati i consulenti del lavoro, che “hanno scelto da tempo - afferma la presidente del Consiglio nazionale - il percorso dell’innovazione e della trasparenza”. La posta elettronica certificata del consulente del lavoro sara' affiancata dal Dui – Documento unico di iscrizione – assegnato ad ogni iscritto all’Ordine. Il Dui e' una smart card che costituisce documento di identita' e contiene la firma digitale dell’iscritto, il certificato di ruolo ed e' associato ad una posta elettronica certificata. In tal modo sara' garantito alle pubbliche amministrazioni che il mittente e' un professionista regolarmente iscritto all’Ordine.
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 39 – Nella Pec la consegna certificata dal gestore - Zambon
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report