Giovedì 19 novembre 2009

Lavoro sommerso, entro tre giorni devono essere inviati i verbali Inail

a cura di: eDotto S.r.l.
La direzione generale rischi dell’Inail ha rilasciato la circolare n. 10134, del 18 novembre 2009, con cui si adegua alle previsioni della circolare del ministero del Lavoro n. 33 del 10 novembre scorso, che fornisce chiarimenti in ordine alla corretta applicazione del “nuovo” art. 14 del D.Lgs. n. 81/2008 (modificato dal recente D.Lgs. n. 106/2009), in tema di sospensione dell’attivita' imprenditoriale. Nello specifico, l’allineamento richiesto dall’Inail ai suoi ispettori riguarda le modalita', i limiti e gli effetti del provvedimento di sospensione dell’attivita' imprenditoriale in caso di riscontro di irregolarita'. L’Istituto assicuratore, dopo aver ribadito che le nuove disposizioni correttive sono entrate in vigore dallo scorso 20 agosto e che l’adozione del provvedimento di sospensione dell’attivita' imprenditoriale e' demandata agli organi di vigilanza del Lavoro (Dpl) e alle Asl, per i rispettivi ambiti di competenza, specifica anche che gli ispettori Inail hanno tempi brevi per segnalare alla direzione provinciale del lavoro l’accertamento di eventuali lavoratori “in nero”. Infatti, i funzionari di vigilanza Inail devono sempre inoltrare tempestivamente alla Dpl le segnalazioni del lavoro irregolare accertato, specificando che la copia del verbale di accesso alla Dpl deve essere trasmesso a mezzo fax o mail, entro 3 giorni dalla data di redazione. Nella segnalazione si dovranno indicare tutti i punti che hanno portato all’adozione del provvedimento, compreso il numero e la generalita' dei lavoratori in nero e di quelli presenti al momento dell’accesso ispettivo. In tal modo, si potra' velocizzare l’emissione del provvedimento di sospensione. La circolare Inail ricorda che il presupposto per la sospensione dell’attivita' imprenditoriale – come stabilito dal Ministero del Lavoro – sussiste quando viene accertato l’impiego di lavoratori non regolari, in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori presenti sul posto di lavoro. L’Inail si occupa anche del caso specifico in cui il lavoratore in nero sia l’unico occupato dall’azienda. Anche in tal caso, il funzionario di vigilanza dovra' fare la segnalazione alla Dpl, ma cio' non comportera' la sospensione dell’attivita', ma solo l’allontanamento del lavoratore fintantoche' l’azienda non procedera' con la sua regolarizzazione (comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro al Centro per l’impiego).
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 37 – Verbali Inail a notifica veloce – Caiazza
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS