Venerdì 9 settembre 2011

La nuova disciplina sui tirocini spiegata dall’Inail

a cura di: eDotto S.r.l.
Con la nota protocollo n. 5950 dell’8 settembre 2011, l’Inail fornisce le prime indicazioni sulla disciplina dei tirocini formativi e di orientamento professionale alla luce delle modifiche apportate dalla Manovra bis. Le misure sono restrittive, poiché prevedono che si possano promuovere gli stage solo per sei mesi entro un anno dalla laurea.

Nella nota si precisa che i tirocini formativi possono essere promossi esclusivamente da soggetti in possesso dei requisiti previsti, preventivamente, dalla normativa regionale, essendo la competenza legislativa in materia di formazione riservata alle Regioni ed alle Province Autonome. In assenza di norme regionali, si applica l'art. 18 della Legge n.196/1997 ed il Decreto ministeriale 25 marzo 1998, n.142. Il soggetto promotore è tenuto a produrre apposita denuncia dei lavori dei partecipanti al tirocinio nei termini previsti dalle disposizioni vigenti.

Le restrizioni riguardano i tirocini “non curriculari”, quelli non inseriti in programmi di alternanza scuola-lavoro o legati a istituti professionali. Si parla, dunque, di soggetti con diploma della scuola dell'obbligo o della scuola superiore, con diploma professionale, con laurea breve e laurea normale.

Valgono le regole ante 13 agosto 2011- entrata in vigore della Manovra bis - per i tirocini:

- già avviati;

- promossi per i soggetti "ai margini" del mondo del lavoro ossia disabili, invalidi fisici, psichici e sensoriali, soggetti in trattamento psichiatrico, tossicodipendenti, alcolisti e condannati ammessi a misure alternative di detenzione.

Infine si spiega che il tirocinio formativo e di orientamento si distingue dai periodi di praticantato richiesti dagli ordini professionali e disciplinati da specifiche normative di settore.
Fonte: http://rassegna.lavoro.gov.it
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS