Venerdì 3 settembre 2010

La fusione per incorporazione del datore di lavoro non esclude la reintegra

a cura di: eDotto S.r.l.
E' stato accolto, con rinvio, dai giudici della Sezione lavoro della Cassazione – sentenza n. 19000 del 2 settembre 2010 – il ricorso presentato da un uomo, dipendente di una S.r.l., avverso la decisione con cui la Corte d'appello de L'Aquila, nonostante l'accertamento dell'illegittimita' del licenziamento dallo stesso subito nonche' la condanna della datrice al risarcimento dei danni in suo favore, aveva statuito che, “pur potendosi applicare la tutela reale – in quanto la societa' datrice appellata non aveva provato di avere alle sue dipendenze meno di 15 lavoratori – non era possibile disporre la reintegra in quanto la societa', nelle more del giudizio, aveva esaurito ogni sua attivita'”. In particolare, la societa' datrice era stata oggetto di un'operazione di fusione per incorporazione. 
I giudici di legittimita', rilevando come “la fusione della societa' mediante incorporazione, di cui agli articoli 2501 e 2504bis e ss. c.c., non determina sempre l'estinzione della societa' incorporata, ne' crea un nuovo soggetto di diritto nell'ipotesi di fusione paritaria”, hanno ritenuto necessario un nuovo esame nel merito della vicenda rinviando gli atti alla Corte d'appello di Perugia.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS