Giovedì 13 maggio 2010

L’attivita' di revisore sottoposta a controllo

a cura di: eDotto S.r.l.
La riforma della revisione legale dei conti ad opera del decreto legislativo n. 39/2010, che ha recepito la direttiva europea sui conti annuali e consolidati, verte su un presupposto fondamentale: il controllo periodico della qualita' del lavoro svolto dai revisori. L’articolo 20 del provvedimento e', infatti, dedicato interamente al controllo di qualita' e riporta quanto segue.  Gli iscritti nel Registro che non svolgono la revisione legale su enti di interesse pubblico sono soggetti a un controllo della qualita' almeno ogni sei anni. Gli iscritti nel Registro che svolgono la revisione legale su enti di interesse pubblico sono soggetti a un controllo della qualita' almeno ogni tre anni. Il controllo della qualita' e' effettuato da persone fisiche in possesso di un'adeguata formazione ed esperienza professionale in materia di revisione dei conti e di informativa finanziaria e di bilancio, nonche' di una formazione specifica sul controllo della qualita'. La selezione delle persone fisiche da assegnare a ciascun incarico di controllo della qualita' avviene in base a una procedura obiettiva volta a escludere ogni conflitto di interesse tra le persone incaricate del controllo e il revisore legale o la societa' di revisione legale oggetto del controllo. Nello specifico, il controllo di qualita' deve basarsi su alcuni presupposti fondamentali: una valutazione della conformita' ai principi di revisione e ai requisiti di indipendenza applicabili; una valutazione della quantita' e qualita' delle risorse impiegate, dei corrispettivi per la revisione e, inoltre, del sistema interno di controllo della qualita' nella societa' di revisione legale. Il controllo di qualita' e' oggetto di relazione con rispettive conclusioni e deve essere effettuato almeno ogni sei anni, mentre i risultati globali del sistema di controllo della qualita' devono essere pubblicati annualmente. Le raccomandazioni riguardanti i revisori controllati devono essere attuate entro un tempo adeguato. Al controllo di qualita' si deve affiancare anche un controllo formale sul corretto svolgimento dell’attivita' di formazione continua obbligatoria (gli iscritti al Registro devono partecipare a programmi di aggiornamento professionale, ex articolo 5). Se dal controllo emergono elementi negativi di valutazione o di mancato adeguamento alle raccomandazioni, i revisori legali andranno incontro alle sanzioni previste dall’articolo 24 del decreto legislativo. Le sanzioni sono commisurate alla gravita' delle irregolarita' e possono variare da una sanzione amministrativa pecuniaria da mille a centocinquantamila euro; una sospensione dal Registro fino ad un periodo massimo di cinque anni; la revoca di uno o piu' incarichi di revisione legale; il divieto di assunzione di nuovi incarichi fino alla cancellazione dal Registro.
Fonte: http://www.camera.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS