Mercoledì 14 ottobre 2009

Iva scudabile. E i fondi dello scudo finanzieranno prima il 5 per mille

a cura di: eDotto S.r.l.
Circolare 43/E del 10 ottobre 2009: “Emersione di attivita' detenute all’estero”. Paragrafo 10.: “Effetti del rimpatrio e della regolarizzazione”. Vi si dispone che il pagamento dell’imposta straordinaria produce l’effetto di inibire i poteri di accertamento in materia tributaria e previdenziale, nonche' di estinguere le sanzioni amministrative, tributarie e previdenziali relative alle disponibilita' delle attivita' emerse. Un estratto interessante del paragrafo si basa sull’affermazione che gli accertamenti sono preclusi anche con riguardo a tributi diversi dalle imposte sui redditi, purche' si riferiscano ad “imponibili” che possano esser ricondotti alle attivita' oggetto di emersione. Il pagamento della sostitutiva sana percio' anche il comparto delle indirette. E’ dunque possibile concludere per la copertura anche per l’Iva, malgrado i rilievi degli organi comunitari sulle misure di sanatoria in relazione a quest’imposta. A parte cio', quando le attivita' finanziarie oggetto di sanatoria da scudo generano redditi imponibili anche dal 1° gennaio 2009 (non solo fino al periodo d’imposta 2008), com’e' avvenuto nella maggioranza dei casi, al contribuente tenuto ad assolvere l’obbligo impositivo il legislatore lascia scegliere. Ove egli si avvalga della regolarizzazione di attivita' tenute all’estero, percorrera' la strada della dichiarazione dei redditi dell’intero 2009 nell’Unico da presentare nel 2010, secondo le ordinarie modalita'. Ma se si avvale del rimpatrio potra', per i redditi percepiti fino alla data di effettiva emersione, optare tra il versamento della sostitutiva tramite intermediario (che gli garantisce l’anonimato) e l’autotassazione in Unico, barrando la corrispondente casella nella dichiarazione riservata. Infine, un comunicato appena diffuso dalle Entrate (13 ottobre), informa, anzi conferma, che anche quest’anno la norma sul cinque per mille – il cui riquadro non e' nel Cud 2010 “solo perche', data la struttura della legge finanziaria, si e' in attesa della proroga che sara' disposta, come di norma, per emendamento” – sara' inserita in Finanziaria. Come fu nel 2006. Il comunicato precisa che "i fondi dello scudo fiscale saranno destinati innanzitutto a finanziare il 5 per mille".
Fonte: www.agenziaentrate.it/circolare n. 43 del 10 ottobre 2009

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS